Cosa sono i brufoli?

 

L'acne, volgarmente definita "brufoli" o "foruncoli", è una malattia che insorge nell'età puberale, colpendo maschi e femmine. Essa si localizza elettivamente al volto, specie alla fronte, guance, mento, spalle,  regioni temporali e al dorso; più rara la comparsa di brufoli sul collo e sulla regione sternale. L’acne è caratterizzata principalmente dalla comparsa di brufoli o foruncoli infiammati (papule), dalla comparsa dei punti neri chiamati anche in gergo tecnico comedoni e da un'aumentata produzione di sebo da parte delle ghiandole sebacee. E' stato notato che assai spesso colpisce vari membri di una stessa famiglia.

 

Le cause dell'acne e dei brufoli

L’acne è dovuta ad un'infiammazione cronica dei follicoli piliferi e della ghiandola sebacea annessa. Quest’ultima secerne il sebo, materiale denso costituito da grasso, cellule degenerate e detriti granulari.

patogenesi dell'acne - come si forma il brufolo

La malattia è sostenuta anche da squilibri ormonali, soprattutto dagli ormoni sessuali. Peggiora infatti durante la pubertà e l’adolescenza, quando cioè tutte le ghiandole a secrezione interna si trovano in fase di iperattività funzionale. Un aumento di brufoli si ha anche durante il ciclo mestruale della donna.

Nell’acne si hanno delle vere alterazioni della secrezione sebacea che conducono alla formazione dei punti neri o comedoni e delle successive lesioni infiammatorie. Il sebo che si forma è così concentrato e abbondante che difficilmente raggiunge la superficie; si accumula quindi negli orifizi dei follicoli pilo sebacei.

 

 

Si formano così dei tappi che occludono  lo sbocco dei follicoli stessi; l’estremità del tappo si essicca, diventa scura a causa della polvere e della ossidazione e si forma il cosiddetto punto nero. Questo piccolo corpo estraneo  comprime le cellule vicine ed interferisce sul loro metabolismo e sulla resistenza alle infezioni, in modo analogo a qualsiasi corpo estraneo. A questo stadio si possono formare lesioni purulente, cioè con presenza di pus, ad opera di alcuni germi soprattutto del Corynebacterium acnis e dello stafilococco albo, con formazione di papule, pustole, noduli, cisti ed ascessi.

L’aspetto multiforme nelle lesioni della malattia le ha meritato il nome di acne poliforma. A seconda della predominanza di un tipo di lesione sulle altre si parla dunque di acne comedonica, acne papulosa, acne pustolosa, acne cistica, acne cicatriziale. La malattia può essere aggravata da turbe digestive, da stress psichici ed emotivi, da irregolarità del ciclo mestruale, da una errata alimentazione, da infezioni focali come tonsilliti, granulomi apicali dentari.

 

Brufoli sottopelle

brufolo-sottopelle

Il termine volgare "brufoli sottopelle" sta ad indicare una forma di acne abbastanza complessa da trattare e da curare, parliamo dell'acne cistica. Si tratta di una forma avanzata di acne nodulare diffusa principalmente in soggetti in età adolescenziale senza distinzione di sesso.

I brufoli sottopelle possono derivare da sbalzi ormonali, cattiva alimentazione (ad esempio, troppo ricca di grassi e zuccheri), allergie, utilizzo di cosmetici troppo aggressivi, stress, eccesso di sudore, fumo che scatena le capacità difensive/antiossidanti del sebo, depilazioni).

Compaiono generalmente in età adolescenziale per la ‘rivoluzione ormonale’ tipica del periodo di crescita, ma anche gli adulti possono soffrire di questo fastidioso problema alla pelle che, quando non è temporaneo, va curato sia seguendo una dieta adeguata sia combattendo la resistenza acneica attraverso una vera e propria terapia farmacologica.

Per curare i brufoli sottopelle, le terapie farmacologiche principali sono tre: antibiotica, cheratolitica ed ormonale. Per approfondire l'argomento vi riportiamo al seguente articolo: brufoli sottopelle, cause, rimedi, farmaci.

 

Terapie anti brufoli

brufoli-cause-rimedi

Se il problema dei brufoli non è patologico è possibile seguire alcuni consigli "della nonna" per prevenire ed eliminare il formarsi dei brufoli con vari rimedi naturali, qui trovate 15 rimedi fai da te efficaci. La terapia si basa essenzialmente sulla regolarizzazione delle funzioni intestinali e in modo particolare di quella epatica, su una adeguata e corretta psicoterapia, sulla somministrazione di preparati ormonali e sulla eliminazione di eventuali infezioni focali.

L'alimentazione è importante, è necessario osservare un opportuno regime dietetico, abolendo grassi, cioccolata, dolciumi, insaccati, caffè e facendo invece largo uso di latticini, verdure cotte, frutta fresca, lievito di birra, yogurt. Consigliabile anche l’assunzione temporanea di antibiotici, di vitamine A e C, l’esposizione ai raggi solari(elioterapia) e l’applicazione locale di pomate antibiotiche e allo zolfo (o saponi alla zolfo).

Queste ultime tuttavia producono una secchezza della pelle, inconveniente al quale si può ovviare  con l’uso di una buona crema idratante.

Spesso, anche se la malattia è regredita completamente, possono residuare delle cicatrici sulle zone cutanee colpite dall’acne; più o meno profonde e più o meno numerose, esse costituiscono, specie per una donna, un grave problema di natura estetica e a volte l’origine di tormentosi conflitti psichici. E’ d’ausilio in tal caso un provvedimento terapeutico tanto semplice quanto efficace: la dermo abrasione. Questa consiste nella asportazione mediante appositi strumenti (dermoabrasori) degli strati più superficiali dell’epidermide e quindi delle cicatrici. Dopo 7-12 giorni la pelle si rigenera.

 

 

Brufoli e farmaci

farmaci-brufoli

I farmaci possono aiutare a gestire la gravità e la frequenza dei focolai di acne. Un certo numero di farmaci sono disponibili per il trattamento che in realtà, dipende dal tipo di acne che si ha (brufoli, brufoli rossi, punti neri o lesioni cistiche). Questi farmaci curano dall'acne agendo principalmente con azione esfoliante e quindi rinnovando la parte superiore della pelle (ad esempio tretinoina, che viene venduto come Retin-A), uccidendo i batteri e funghi (antibiotici, antimicotici), riducendo la quantità di olii di pelle inibendo l'attività delle ghiandole sebacee (isotretinoina), riducendo gli effetti degli ormoni nella produzione di acne (alcune pillole contraccettive orali per le donne).

Il miglior trattamento medico per l'acne spesso è una combinazione di farmaci. Questi potrebbero includere la medicina che si mette sulla vostra pelle (uso topico) e che si prende per via orale.

Tra medicinali più utilizzati nella cura dell'acne citiamo Benzac Gel, un farmaco da banco che contiene perossido di benzoile, principio attivo che ha una forte proprietà antisettica. Il prodotto, una volta applicato sul viso esercita un'azione antisettica efficace nei confronti del batterio Propionibacterium acnes responsabile della formazione dei brufoli e punti neri.
Un altro prodotto famoso nella cura dell'acne tra i teenagers è il celebre
Topexan, un cosmetico disinfettante che generalmente riesce a ripulire la pelle già dopo pochi giorni, ma con lo svantaggio che può irritare le pelli troppo sensibili.
In commercio troviamo tanti altri prodotti più o meno efficaci come
Proactiv, Normaderm, Pure Skin, Acnepril, Nonacne, Acnezine, ClearPores, cerotti per brufoli, creme alla bava di lumaca, eccetera. Cliccando sui relativi link potete raccogliere maggiori informazioni.

Menzione a parte per il farmaco con prescrizione obbligatoria Roaccutan (negli Stati Uniti è venduto con il nome di Accutane). Il medicinale viene utilizzato solo per le forme gravi di acne cistica e quasi sempre come ultima spiaggia perchè può indurre svariati effetti collaterali e controindicazioni.

Il principio attivo del medicinale è l'isotretinoina che agisce inibendo le ghiandole sebacee che riducono le loro dimensioni, calmando l'infiammazione e bloccando quindi l'eccesso di sebo. Bisogna valutare però molto bene con il dermatologo i vantaggi e gli svantaggi che lo stesso farmaco offre. Assolutamente sconsigliato l'assunzione di Roaccutan in donne in stato di gravidanza in quanto può provocare gravi danni fisiologici al feto.

 

Brufoli rimedi naturali

rimedi-naturali-brufoli-efficaci

Prima di passare alle maniere forti nella estenuante battaglia contro i brufoli si potrebbe provare l'efficacia di vari rimedi naturali che le nostre nonne da anni ci propongono. Sono rimedi casalinghi spesso molto semplici da provare e soprattutto gratis, perchè gli ingredienti principali si trovano in tutte le cucine o nei ripostigli dei nostri bagni. Per approfondire l'argomento vi rimandiamo alla pagina rimedi fai da te acne, di seguito proponiamo un elenco sintetico.

 

  1. brufoli-dentifricio-rimedioIncominciamo con il dentifricio da spalmare sul brufolo. Ebbene questa "speciale pasta" non solo è efficace contro l'insorgenza delle carie dei nostri denti, ma ha la proprietà di disidratare e seccare il brufolo oltre a disinfettare.

  2. brufoli-ghiaccio-rimedioAnche un cubetto di ghiaccio può essere efficace nella quotidiano battaglia contro i brufoli. Basta applicare il cubetto  sul brufolo per 1 o 2 minuti per 5 o 7 volte. Tale operazione ha la funzione di ridurre l'infiammazione ed il gonfiore. Per le pelli più sensibili al freddo consigliamo di avvolgere il ghiaccio in un fazzoletto.

  3. brufoli-aglio-rimedioStranamente anche l'aglio può risultare efficace contro i foruncoli. Dopo aver lavato bene la nostra faccia strofiniamo lo spicchio d'aglio sulla zona interessata dai brufoletti, dopo circa 30 minuti possiamo sciacquare. Ripetiamo l'operazione per almeno una settimana prima di vedere i primi risultati.

  4. brufoli-olio-tea-tree-rimedioL'olio di tea tree o olio essenziale di melaleuca è un super prodotto estratto dalle foglie di una pianta originaria dell'Australia. Possiede forti proprietà antisettiche e applicando una goccia diluita sui brufoli può ridurre l'infiammazione ed è in grado di liberare i pori ostruiti rimuovendo dopo un accurato risciacquo cellule morte e sporcizia.

  5. brufoli-limone-rimedioIl limone oltre ad essere un agrume indispensabile in cucina può essere utile anche per combattere i brufoli e punti neri . Il succo del limone applicato sulla zona interessata dagli inestetismi è un toccasana e permette di ripulire la pelle e disidratare i comedoni. Risciacquare il tutto dopo circa 40, 60 minuti.

  6. bicarbonato-brufoli-rimedioIl bicarbonato di sodio oltre ad aiutare nella digestione ha un potere esfoliante e antinfiammatorio utile per combattere il malefico brufolone. Una volta ottenuta una pasta miscelando la polvere con un pò d'acqua, la applichiamo sulla pelle come una maschera di bellezza. Lasciamo che agisca per 40, 60 minuti e dopo ripuliamo il tutto. I risultati potrebbero lasciarvi a bocca aperta.

  7. brufoli-sapone-allo-zolfo-rimedioIl sapone allo zolfo da sempre è utilizzato per purificare la pelle del nostro viso sia per la proprietà antisettica sia perchè elimina il grasso in eccesso. In questa pagina "sapone allo zolfo contro i brufoli" potrai conoscere la procedura nei dettagli che vi porterà ad ottenere ottimi risultati.

 

Brufoli e cicatrici, come prevenirle ed eliminarle

laser-terapia-per-i-brufoli

Purtroppo i brufoli spesso ci lasciano dei simpatici ricordini che non ci leveremo più dalla testa, ovvero le antiestetiche cicatrici. Per fortuna esistono dei rimedi naturali e terapie per prevenire ed eliminare questi solchi che deturpano la nostra faccia, la schiena e a volte anche le braccia, il petto ed il collo.

Il laser frazionato è un rimedio tanto efficace quanto drastico per eliminare completamente le cicatrici dei brufoli. Possiamo ricorrere anche al peeling chimico con sostanze che ripuliscono la pelle da cellule morte e sporcizia. In commercio troviamo anche creme e gel con proprietà esfolianti e di provata efficacia.

Vi sono anche rimedi casalinghi per casi non gravi come l'utilizzo di prodotti naturali tra i quali ricordiamo l'aloe vera, il tuorlo d'uovo, il miele, il pomodoro o il bicarbonato. In questa pagina "come eliminare le cicatrici" puoi approfondire l'argomento.

 

 

Calcola il tuo peso ideale

Unghie sempre perfette

Alimentazione sana

alimentazione360.it

Avere denti bianchi

Rimedi amenorrea

fuoco di sant'Antonio

fuoco-di-santantonio

Rimedi caduta capelli

Rimedi colite

Contorno occhi

Rimedi gastrite

Uveite: cosa è?

Demenza senile

Guarire dal mal di gola

Linfonodi: cosa sono?

Il morbillo

Rimedi periartrite

Rimedi stitichezza