Laser terapie contro i brufoli

 

L'acne è una malattia cutanea che insorge generalmente nell'età puberale e nei casi più gravi coinvolge anche persone adulte. Come ben sappiamo l'acne è caratterizzata dalla comparsa di brufoli e punti neri che a lungo andare deturpano la pelle del viso. Chi soffre di questo problema ha il volto sparso di cicatrici e fossette provocate dalla rottura dei brufoli. Possiamo suddividere l'acne in varie forme dalle più leggere a quelle più gravi: acne comedonica e papulosa, acne papulopustolosa ed infine ricordiamo le più pericolose come l'acne nodulare, l'acne nodulo-cistica e l'acne cicatriziale. Le ultime tre forme di acne possono lasciare cicatrici e macchie dovute ad aree iperpigmentate sulla faccia, inestetismi da eliminare.

 

 

Come eliminare le cicatrici dei brufoli?

Attualmente sono in uso tre tecniche diverse che andremo a conoscere più nei dettagli: 1) Laser a CO2, 2) Radiofrequenza e 3) Laser Fraxel.
Innanzitutto è importante sapere che le terapie laser e a radiofrequenza non sono definitive, cioè non curano la malattia acne, ma rimuovono soltanto gli effetti dell'acne e cioè cicatrici, macchie e rughe. Tali terapie, quindi, non possono impedire che si riformino nuovamente altri brufoli. False credenze portano a credere che la cura del laser contro i brufoli sia definitiva e questo è niente che di più sbagliato. E' necessario quindi eliminare a monte il problema dell'acne con farmaci mirati. Una volta bloccata la comparsa dei brufoli è consigliabile aspettare almeno un anno prima di sottoporsi alle terapie laser.

 

Curare le cicatrici dei brufoli con laser a CO2

laser terapia contro acne co2 immagini prima e dopo

Il trattamento laser a CO2 contro i brufoli è una terapia ablativa che va ad utilizzare un raggio laser concentrato con il quale si cerca di ottenere una temperatura di 80 gradi che va a livellare e modellare la pelle intorno alla zona cicatriziale. Gli effetti del laser sono molteplici: diminuisce drasticamente il processo infiammatorio, stimola un processo di rigenerazione del derma, riduce notevolmente la popolazione batterica, inibisce la produzione di sebo da parte delle ghiandole sebacee. Abbiamo una rimozione dei tessuti superficiali, dunque la terapia anti-brufolo con l'utilizzo di laser a CO2 è un metodo abbastanza invasivo. Se analizziamo i pro ed i contro possiamo annotare una notevole efficacia iniziale, ma tempi di recupero abbastanza lunghi in quanto si ha la formazione di cicatrici che con il tempo vanno via lasciando al di sotto la pelle appena rigenerata. E' consigliabile sottoporsi ad almeno 3 o 5 sedute da mezzora intervallate di circa 20-30 giorni.

 

 

Curare le cicatrici dei brufoli con radiofrequenza

radiofrequenza terapia contro rughe acne brufoli

Il trattamento per combattere i brufoli con radiofrequenza non è una terapia ablativa poichè non va a bruciare la pelle superficiale. E' sufficiente una frequenza di 1 MHz per ottenere una temperatura di 40-50 gradi che penetra in profondità nel derma fino a toccare anche i muscoli. Tale piacevole calore altera e stimola le fibre del collagene con conseguente contrazione e stiramento delle fibre di collagene. La pelle assume una migliore elasticità e diventa più tonica e compatta donando una seconda vita al derma. Molto spesso la terapia della radiofrequenza viene utilizzata in sinergia con luce pulsata per aumentare i benefici sulla pelle. La radiofrequenza ha ottimi risultati nell'eliminare rughe su viso e collo, cicatrici lasciate dai brufoli.  E' usata anche per combattere la cellulite. I vantaggi della terapia a radiofrequenza sono: pochi effetti collaterali, tempi di recupero molto brevi. Lo svantaggio principale è che l'efficacia della terapia è sicuramente minore alla terapia a laser a CO2. Il protocollo consigliato dai dermatologi specialisti in radiofrequenza è: 5 o 6 sedute a cadenza settimanale, 3 o 4 sedute ogni 15 giorni ed eventualmente una seduta al mese come mantenimento.

 

Curare le cicatrici dei brufoli con laser Fraxel

laser fraxel prima e dopo efficacia della terapia acne pelle rughe

La terapia con laser Fraxel unisce i vantaggi delle terapie ablative e non ablative. Con il trattamento Fraxel, dunque, abbiamo pochi effetti collaterali, tempi di recupero molto brevi e efficacia paragonabile alla terapia con laser a CO2. La tecnica Fraxel utilizza onde a frequenza molto alta frazionate che vanno ad agire su pezzettini microscopici di derma. Tali onde energetiche producono micro cicatrici in profondità nel tessuto non vivo della pelle mentre il tessuto circostante rimane immune dal processo infiammatorio. Gli effetti collaterali sono pochissimi, al massimo un piccolo rigonfiamento ed un pò di rossore. Problemi che comunque spariscono nel giro di pochissimi giorni. I medici specialisti dermatologi consigliano di effettuare almeno da 3 a 5 sedute da mezzora con intervallo di tempo di 20 giorni.

 

Si prova dolore nei trattamenti laser e a radiofrequenza?

La maggior parte delle persone non prova un proprio e vero dolore, ma una sensazione di calore, quasi come un leggero pizzicotto. Sono quindi terapie quasi indolore.

 

Costi acne laser terapia

Purtroppo i costi per le sedute di laser terapia contro acne e brufoli non sono propriamente economici. I prezzi possono variare da medico a medico, dall'area interessata da trattare, dalla profondità delle cicatrici e ovviamento dal tipo di laser terapia utilizzata, Fraxel a CO2 o radiofrequenza. Le tariffe orientativamente variano da un minimo di 300€ ad un massimo di 600€ a seduta.

 

 

Calcola il tuo peso ideale

Unghie sempre perfette

Alimentazione sana

alimentazione360.it

Avere denti bianchi

Rimedi amenorrea

Rimedi caduta capelli

Rimedi colite

Contorno occhi

Rimedi gastrite

Uveite: cosa è?

Demenza senile

Guarire dal mal di gola

Linfonodi: cosa sono?

Il morbillo

Rimedi periartrite

Rimedi stitichezza